Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 4 ottobre 2017

Sedurre donne: come portare l'eccitazione sessuale ad un livello altissimo

Per poter sedurre le donne devi saper creare attrazione e portare ad un livello altissimo la loro eccitazione. Ma le donne desiderano fare sesso quanto gli uomini? Certamente, anche se il testosterone rende un l'uomo una formidabile macchina fatta per pensare ventitre ore al giorno ad una determinata cosa :-)

Sedurre donne




Sedurre donne: perché vogliono il sesso quanto noi



Perché a volte sembra così difficile sedurre le donne? Le donne adorano il sesso quanto gli uomini, forse possono stare più tempo senza farlo, ma lo desiderano quanto la controparte maschile. Perché allora molte sembrano così restie a concedersi? Semplice, perché la società le ha fatte sentire in colpa, per i loro desideri sessuali, per secoli e secoli. Pensi forse che adesso, nel ventunesimo secolo, le cose siano cambiate? Assolutamente no! Perché anche oggi le donne sessualmente disinibite vengono condannate dalla società. Ricordi il mio famoso articolo sul complesso Santa-Prostituta? Lo trovi a questo link: "Donne che non la “danno”: colpa del complesso donna da sposare/donna “poco di buono”".

Per le donne, a volte, è molto difficile sbarazzarsi del senso di colpa collegato alla loro sessualità. Tu dovrai aiutarle a liberarsene!


Sedurre donne
Questi sensi di colpa portano molte ragazze a considerare la propria intimità "un premio" da concedere in determinati casi. Hai mai sentito discorsi tra amiche di questo tenore: "Non so se dargliela o meno, alla fine ci conosciamo da troppo poco.". Come se il "concedersi" a livello sessuale sia qualcosa che può essere pianificato, mediato e che deve avere una certa logica. Il senso di colpa trasforma queste ragazze da potenziali amanti senza freni a donne combattute tra l'essere "pure e caste, e quindi assolte" o "libertine, e quindi giudicate". Come ho già scritto, ovviamente, la colpa non è delle donne, ma di una società che sbandiera progresso ed emancipazione ma che nel frattempo erige a valori dogmi degni del medioevo più buio.


Sedurre le donne: capire come e quando creare attrazione


A volte la confusione ti impedisce di agire nel modo giusto. Se ci provi subito con una donna questa può considerati un uomo poco affidabile, se ci provi dopo troppo tempo può considerati insicuro o pseudo-omosessuale. Allora come comportarsi con una ragazza che ti piace? Innanzitutto, considera che ogni donna ha dei tempi che devono essere rispettati (Davide Balesi ne concede tre...al massimo! :-)), con alcune puoi iniziare, anche dopo dieci minuti dall'averle conosciute, un contatto fisico, con altre dovrai aspettare un po' di più. Però, ovviamente, non dovrai mai lasciare passare troppo tempo prima di instaurare un rapporto fisico, se al secondo, o massimo, terzo appuntamento non sei riuscito a creare questa tensione sessuale, allora sprofonderai abbastanza velocemente in zona amicizia o in una relazione "malata", dove lei userà il suo "essere donna" come arma di ricatto.

Senza contatto fisico non arriverai mai al sesso, e anche con il contatto fisico sbagliato finirai in zona amicizia.


Sedurre donne
Se non riesci a creare la giusta escalation di contatto fisico non puoi arrivare al bacio, se non passi dal bacio non puoi arrivare al letto. Agli inizi, quando studiavo seduzione, anch'io sbagliavo spesso questo passaggio ed arrivavo al bacio senza aver creato il giusto stato di eccitazione, per quello molte ragazze si ritraevano quando cercavo di avvicinarmi al loro viso: non avevo "scaldato" a sufficienza l'atmosfera e quindi il bacio NON poteva semplicemente esserci in una simile circostanza.

In qualsiasi caso, l'approccio fisico va iniziato il prima possibile, appena conoscerai una ragazza interessata, lei inizierà a farti una serie di test per verificare se sei un uomo alfa o beta. Se non mostri di essere dannatamente sicuro, di avere autostima ed energia positiva, sarai classificato come uomo di poco valore e quindi non appetibile a livello sessuale, e dopo, fidati, è molto difficile far cambiare idea ad una donna che ti ha classificato come un perdente.

Come si fa una corretta escalation del contatto fisico? Puoi iniziare, ad esempio, sfiorandole l'avambraccio o le spalle, tenendo sempre un comportamento sicuro e cercando di prenderla un po' in giro, se lei accetta un contatto fisico lieve, puoi proseguire. Se si sposta e quindi ti lancia un segnale negativo smorza per un po' il contatto e riprova a toccarla in un successivo momento, quante volte ripetere questa sequenza? Direi per un numero sufficiente per capire che effettivamente non c'è alcuna possibilità di sedurla.

Con una graduale escalation del contatto fisico arriverai a portare una donna a non avere sensi di colpa per ciò che sta succedendo, lei non dovrà MAI e poi MAI, avere la responsabilità di ciò sta succedendo. Le donne adorano pensare: "Era talmente eccitante l'atmosfera che io ho provato a resistere...ma davvero non ce l'ho fatta".

Molte donne necessiteranno di diversi tentavi di contatto fisico per arrivare al giusto grado di eccitazione, altre te le porterai a letto la sera del primo appuntamento, ogni donna ha delle resistenze differenti!

L'importante è che non ti giustifichi mai, e poi MAI, per i tuoi desideri da uomo nei suoi confronti. Il giustificarsi per qualcosa di così naturale è un aspetto da conclamato maschio beta.


Quindi, se lei ti ha lanciato segnali di interesse procedi pure in modo deciso, sfrontato e sicuro.

Toccala e porta l'eccitazione ad un livello molto alto che ti permetterà di baciarla e di arrivare oltre.

Con le parole dovrai eccitare la sua mente (per le donne le emozioni associate alle parole sono estremamente eccitanti), con il contatto fisico dovrai eccitare il suo corpo e con il tuo comportamento Alfa dovrai farle perdere completamente il controllo e quindi i sensi di colpa associati.




La vuoi conquistare, vero?
Allora iscriviti alla Newsletter per non perdere i miei preziosi consigli di Seduzione. Riceverai un mio ebook in omaggio.









Nessun commento:

Posta un commento